CENTRO OFTALMOLOGICO
LASERVISTA

  • Write your caption here

  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button

Tecnologie

Tecnologie al vertice

OCT

Detta anche Tomografia Ottica a Radiazione Coerente, consente di eseguire una scansione accurata della retina e del nervo ottico, con immagini simili a quelle di una TC strato sottile.

L’apparecchiatura OCT OPTOVUE in dotazione consente lo studio della maculopatie e delle retinopatie in genere, anche per monitorare l’efficacia di eventuali terapie iniettive intravitreali o di interventi chirurgici sulla retina ed il vitreo. Esclusive le immagini della macula con tecnica EN FACE, in cui è consentito localizzare in strati via via più profondi una eventuale patologia retinica.

L’analisi della testa del nervo ottico consente oggi una diagnosi precoce e precisa di eventuali danni legati ad ipertono oculare e di seguire nel tempo i pazienti affetti da glaucoma. Utile anche lo studio del nervo ottico nelle forme di neuropatia ottica ischemica ed edematosa.

L’unità di scansione del segmento anteriore fornisce, inoltre, una completa visualizzazione del segmento anteriore del bulbo oculare (analisi approfondita di opacità corneali, sinechie irido-corneali e irido-lenticolari, misurazione dell’ampiezza dell’angolo irido-corneale).

OCT OPTOVUE

BIOMICROSCOPIA CELLULARE ENDOTELIALE

Biomicroscopio speculare endoteliale Topcon

L’esame consente di calcolare la densità cellulare media della cornea, molto utile per diagnosticare quei soggetti che, avendo una bassa conta di cellule endoteliali, sono più a rischio di sviluppare uno scompenso della cornea dopo intervento di cataratta.

BIOMETRIA OTTICA CON IOL MASTER

IOL Master Zeiss

L’esame elettivo per la corretta impostazione di un intervento di chirurgia della cataratta e di chirurgia refrattiva in generale, fornendo :

misurazioni della lunghezza antero-posteriore del bulbo oculare, della curvatura della cornea, della profondità della camera anteriore, della distanza da limbus a limbus della cornea (W to W). Tutti questi dati vengono automaticamente inseriti in formule matematiche complesse di ultima generazione per calcolare con la massima esattezza possibile il potere e le caratteristiche del cristallino artificiale da impiantare.

ESAME COMPUTERIZZATO DEL CAMPO VISIVO

Perimetro computerizzato HUMPHREY

Permette di misurare la sensibilità luminosa retinica differenziale ed è molto utile per monitorare e diagnosticare alterazioni legate al glaucoma, a malattie del nervo ottico e delle vie ottiche, ed anche a monitorare maculopatie tossiche da farmaci impiegati nella terapia di malattie autoimmuni.

Laser ad eccimeri Schwind Amaris 750 S

Il primo laser che corregge tutti i difetti di vista, senza intervento della mano umana

SCHWIND AMARIS 750S

Con la piattaforma AMARIS 750 S è possibile trattare con tecnica transepiteliale (TRANS-PRK) non solo miopia, ipermetropia ed astigmatismo, ma anche la Presbiopia, con il programma PRESBIMAX.

Schwind Amaris : il primo laser completamente robotizzato!

Senza alcuno strumentario chirurgico, senza alcun taglio ed alcuna manipolazione dell'epitelio oggi è possibile eliminare tutti i difetti visivi.

laser per miopia e presbiopia

La prima stazione refrattiva Amaris in Italia centro-meridionale, dotata della più moderna tecnologia Schwind, come il sistema di centratura continua del raggio laser sul centro della cornea (eye-tracking da 1050 hertz), la correzione automatica dei movimenti ciclotorsionali (Advanced Cyclotorsion Control), la frammentazione dei microspot in miriadi di frammenti per l'impatto laser più preciso ed il recupero visivo più rapido (Smart Pulse), la straordinaria ed efficace piattaforma per la correzione della Presbiopia (PRESBIMAX).

 

Share by: